Cannoli siciliani vegan

DolceverdeV/ Luglio 22, 2016/ Dolci tradizionali, Piccola pasticceria/ 0 comments

simbolo vegan

Ecco un altro di quei dolci tipici della tradizione italiana che non ho potuto fare a meno di riproporre in chiave vegan. Prima di iniziare gli esperimenti, mio marito ha tentato di scoraggiarmi dicendomi che non avrebbero mai potuto reggere il confronto perché “la ricotta è la ricotta e non c’è niente da fare!”. Io, se prima ero leggermente titubante, dopo quest’affermazione mi sono proprio impuntata e ho deciso che dovevo assolutamente provarci!

Bene, è con grande piacere che posso annunciare che questi cannoli siciliani vegan sono veramente squisiti. La crema di farcitura ha la consistenza ed il gusto tipico della ricetta classica  e le cialde sono croccantissime e sfiziose.

Che dire, dovete solo scegliere se preferite gustarli con canditi o scaglie di cioccolata… o entrambe, come ho fatto io!

Buon appetito!

RICETTA

Ingredienti per 8 – 10 cannoli

Cannoli:

125 g di farina 00
3 g di cacao amaro in polvere
15 g di zucchero di canna
20 g di farina di ceci
15 g di olio di cocco deodorato*
10 g di olio di semi di girasole spremuto a freddo e deodorato*
15 g di marsala secco
un pizzico di sale
mezzo cucchiaino di cannella in polvere
10 g di aceto di mele
25 g di acqua

Farcitura:

140 g di fiocchi di tofu*
60 g di mandorle spellate e idratate in acqua 12 ore
80 g di zucchero di canna chiaro a velo
20 g di olio di cocco deodorato
un pizzico di cannella in polvere
scorza di agrumi grattugiata q.b.
100 g di panna vegetale da montare*

Altri ingredienti:

olio per friggere
granella di pistacchi q.b.
100 g di cioccolato fondente al 70%
50 g di canditi a vostra scelta
zucchero a velo


Attrezzature:

cilindri in metallo per cannoli
mattarello
coppapasta rotondo del diametro di 10 cm

Procedimento per i cannoli:

In una terrina mescolate tutti gli ingredienti secchi: la farina 00, la farina di ceci, il cacao, lo zucchero, la cannella ed il sale.

Aggiungete l’olio di cocco, l’olio di semi, il marsala, l’aceto e l’acqua e lavorate l’impasto con le mani fino a completo assorbimento dei liquidi e fino a che il composto non diventa liscio e omogeneo.

Coprite l’impasto con la pellicola e lasciate riposare in frigo per un’ora.

Prendete il composto, stendetelo col mattarello in una sfoglia sottile e con un coppapasta rotondo del diametro di 10 cm, ricavate circa 8 – 10 dischetti di pasta.

Arrotolate i dischetti intorno agli appositi cilindri di metallo. Sovrapponete i lembi di pasta schiacciandoli bene fra di loro e fissateli con un stuzzicadenti per evitare che in cottura si aprano.

In una casseruola scaldate l’olio e friggete le cialde un po’ per volta girandole spesso in modo da non farle attaccare al fondo e bruciare.

Ponete i cannoli cotti su della carta assorbente e fateli raffreddare bene prima di estrarli dai cilindri di metallo e prima di eliminare gli stuzzicadenti.

Procedimento per la farcitura:

Prendete le mandorle lasciate in ammollo in acqua per 12 ore, eliminate la pellicina marrone e ponetele in una casseruola dai  bordi alti. Con un frullatore ad immersione frullatele insieme all’olio di cocco. Aggiungete i fiocchi di tofu e continuate a frullare in modo da rendere l’impasto una crema morbida e liscia. Se necessario aggiungete qualche goccia di acqua per facilitare il lavoro.

Aggiungete lo zucchero a velo, la cannella, e la scorza grattugiata di agrumi (scegliete a vostro piacimento) ed amalgamate bene il tutto.

Montate la panna vegetale ed incorporatela nella crema di farcitura mescolando delicatamente.

Prendete la tavoletta di cioccolato fondente e tagliatela a piccoli pezzi.

Dividete in due ciotole la crema di farcitura, in una inserite 50 g circa di cioccolata a pezzetti mentre nell’altra i canditi.

Assemblaggio:

Una volta che i cannoli si sono freddati, o comunque poco prima di servire, riempite due sacche per pasticceri con le creme e farcite.

Guarnite le estremità dei cannoli con pistacchi (nella versione con canditi) e con scaglie di cioccolato (nella versione al cioccolato).

Spolverate con zucchero a velo e servite.

Consigli per gli acquisti:

Olio di semi di girasole spremuto a freddo e deodorato: l’olio di semi deodorato lo potete trovare facilmente nei negozi bio. La marca che ho usato in questo caso è Il nutrimento.

Panna da montare vegetale a base di soia: In questa ricetta ho usato la panna Hoplà. Purtroppo al momento non ho trovato alternative migliori in termini di ingredienti.

Olio di cocco: vi consiglio di usare un olio di cocco deodorato, ormai si trova facilmente nei negozi bio. Io uso indifferentemente queste due marche: Rapunzel e Naturata.

Fiocchi di tofu: In questa ricetta ho usato i fior di tofu Sojasun.

Share this Post

About DolceverdeV

Mi chiamo Silvia, sono nata a Roma nel 1977 e sono un'ex restauratrice di opere d'arte. Da sempre con la passione per l'arte ma anche per la buona tavola, cerco di conciliare oggi questi interessi con il mio attuale stile di vita. Vegana dal 2014 per ragioni etiche, trovo finalmente nella pasticceria vegana il connubio ideale per sviluppare una nuova ed entusiasmante attività. Autrice del presente food blog di pasticceria vegana, tengo corsi amatoriali di cucina vegetale con l'obiettivo di divulgare un modo di mangiare sano ed etico e di rendere la cucina vegetale un’esperienza creativa, adatta a tutti.

Leave a Comment

Lascia una recensione*

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*