Tortini di ceci al porro e cumino con peperoni e olive taggiasche

Pubblicato da Silvia il

Una volta scoperto come realizzare la maggior parte delle basi di pasticceria classica in versione vegan, non può che venir voglia di provare a rielaborare tanti dei dolci sperimentati, anche in chiave salata.

Ed è così che pasta sfoglia, pasta brisé e paste lievitate vegan, si trasformano, con le giuste farciture a base di creme salate, verdure e paste di frutta secca o legumi, in un’ottima soluzione per allestire buffet salati e aperitivi.

In realtà è da poco che mi sto interessando a questa versione della pasticceria ma devo ammettere che la possibilità di creare preparazioni con un’estetica che ricorda i dolci classici ma dal gusto salato, mi sta affascinando moltissimo! 

Ho provato diverse combinazioni con risultati interessanti ma senza dubbio quello che in questo ultimo periodo mi sta incuriosendo di più è il tortino di ceci che vi presento oggi. 

Un pasticcino in apparenza molto semplice, diciamo una via di mezzo tra un muffin classico salato e una farinata di ceci. 

Ciò che rende speciale questo tortino, oltre alla sua capacità di adattarsi ad una infinità di combinazioni semplicemente cambiando il tipo di aromi impiegati e la farcitura, è il fatto di risultare molto soffice e areato pur essendo interamente senza glutine!

Qui vi presento una versione al porro e cumino ma potete sbizzarrirvi con tanti altri accostamenti.

La cosa bella di questo impasto poi è che a seconda dello stampo che usate per la cottura, potete presentarlo in tanti modi diversi! Potete usare degli stampi monoporzione in silicone di varie forme oppure come in questo caso degli stampi antiaderenti simili a quelli per muffin ma progettati per lasciare in superficie un piccolo vano adatto a contenere delle farciture.

Un impasto dunque che si adatta a creare una grande varietà di prodotti. Dal semplice muffin, perfetto come merenda per i bambini, ad una versione più invitante e d’effetto se aromatizzata e presentata magari con una farcitura sfiziosa a base di verdure e spezie. 

Ricetta

Dose per uno stampo da 20 tortini

  • 130 g di farina di ceci
  • 15 g di amido di mais
  • 260 g di acqua
  • 65 g di tofu al naturale
  • 55 g di olio extravergine di oliva
  • 5 g di sale
  • 8 g di lievito alimentare in scaglie
  • un cucchiaino raso di cumino in polvere
  • 6 g di polvere lievitante
  • 50 g di porro
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • maionese vegana aromatizzata alla paprika dolce*
  • olive taggiasche
  • un peperone rosso

PROCEDIMENTO 

Nel boccale del frullatore ad immersione inserite la farina di ceci, l’amido di mais, il tofu sbriciolato e metà dell’acqua e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo e privo di grumi. Aggiungete la restante acqua, il sale, il cucchiaino di cumino, il lievito alimentare e mescolate. 

Prima di cuocere riponete il composto in frigo per almeno 30 minuti. 

Intanto in una padella rosolate il porro tritato finemente con 2 cucchiai di olio.

Una volta ammorbidito e dorato togliete dal fuoco e lasciatelo raffreddare.

Riprendete il composto a base di ceci, aggiungete la polvere lievitante e frullate per pochi istanti per eliminare i grumi. Inserite subito dopo il porro, mescolate con un cucchiaio e riempite uno stampo per tortini o muffin precedentemente oliato per facilitare il distacco dell’impasto (in alternativa usate uno spray staccante). 

Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 20-25 minuti.

Una volta raffreddati i tortini, sformateli, decorateli con maionese aromatizzata alla paprika dolce, pezzetti di peperone rosso crudo (o appena sbollentato) e olive taggiasche.

*Maionese vegana aromatizzata alla paprika dolce

Per preparare la maionese vegana vi occorrono:

  • 100 g di olio semi di girasole spremuto a freddo e deodorato
  • 80 g di bevanda di soia al naturale
  • un cucchiaio di aceto di mele
  • un cucchiaio di senape
  • un pizzico di sale
  • q.b. paprika dolce in polvere

Inserite nel boccale del frullatore ad immersione l’olio di semi, la bevanda di soia e l’aceto e frullate fino a far addensare il composto. Aggiungete la senape e un pizzico di sale e frullate nuovamente.

A questo punto aromatizzate la maionese aggiungendo della paprika dolce in polvere.

Conservate in frigo a +4°C per 3-4 giorni.


Silvia

Mi chiamo Silvia, sono nata a Roma nel 1977 e sono un'ex restauratrice di opere d'arte. Da sempre con la passione per l'arte ma anche per la buona tavola, cerco di conciliare oggi questi interessi con il mio attuale stile di vita. Vegana dal 2014 per ragioni etiche, trovo finalmente nella pasticceria vegana il connubio ideale per sviluppare una nuova ed entusiasmante attività. Autrice del presente food blog di pasticceria vegana, tengo corsi amatoriali di cucina vegetale con l'obiettivo di divulgare un modo di mangiare sano ed etico e di rendere la cucina vegetale un’esperienza creativa, adatta a tutti.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

0